dom07052015

Back News

Attualità

Profughi. Zaia (Veneto): "Siamo invasi, rischio malattie infettive"

Il governatore del Veneto: "Questi sono migranti economici. Prefetti incapaci, bloccare le partenza ed e creare centri in Africa"

Servizio Civile. "Aprire a tutti i ragazzi stranieri, anche il nuovo bando esclude"

L’Asgi: "Illegittima la limitazione ad alcuni permessi di soggiorno. Se non la eliminano, nuovo ricorso"

Lavoratori croati in Italia, niente più restrizioni per le assunzioni

Il governo non ha prorogato la moratoria per l’accesso al mercato del lavoro. Potranno essere assunti liberamente, come tutti gli altri cittadini dell'Ue 

Ad Alassio (Savona) vietato l'ingresso a migranti senza certificato medico

Ordinanza del sindaco di centrodestra Enzo Canepa

Migranti sfruttati nell'agricoltura: la denuncia della Caritas

Le statistiche ufficiali parlano di 5.400 vittime tra il 2010 e il 2013

550 euro al mese ai più poveri, anche immigrati. Il Friuli non discrimina

Approvate le nuove “misure di inclusione attiva e di sostegno al reddito”. Due anni minimi di residenza, ma la cittadinanza non conta

L’immigrazione frena, ma aumentano i nuovi cittadini italiani

Ingressi per lavoro bloccati, sostituiti dagli sbarchi. Le anticipazioni del Dossier Statistico Immigrazione 2015

Servizio Civile. Altri 1000 posti, anche per giovani stranieri. Via alle domande

Nuovo bando per reclutare volontari da impiegare in tutta Italia. Candidature entro il 31 luglio, ecco come

Colf, badanti e babysitter, contributi entro il 10 luglio

Versamento per aprile, maggio e giugno 2015. Su Colfebadantionline.it le tabelle per calcolare gli importi

 

 

 


 

Roma - 2 luglio 2015 - Secondo appuntamento dell'anno con i contriibuti di colf, badanti e babysitter.

Entro venerdì il 10 luglio datori di lavoro domestico devono versare i contributi relativi a aprile, maggio e giugno 2015, anticipando anche la quota a carico dei lavoratori. Questa poi potrà essere trattenuta dalla  retribuzione. 

Per il versamento ci sono diversi canali. Via internet, attraverso il sito www.inps.it; per telefono, chiamando il contact center 803164 e utilizzando la carta di credito; il bollettino MAV inviato dall’inps o generato attraverso il suo sito; le  tabaccherie abilitate, le banche e gli uffici postali del circuito Reti Amiche. 

L’importo  varia in base alla retribuzione, ma per i rapporti superiori alle 24 ore settimanali diventa forfettario. Inoltre, per i rapporti di lavoro a tempo determinato, a meno che non siano giustificati dalla sostituzione di lavoratori assenti (ferie, malattia, maternità),  i contributi da versare sono maggiori. Su Colfebadantionline.it, il portale del lavoro domestico, gli importi validi per tutto il 2015.

ATTENZIONE: Oltre ai contributi INPS, il datore di lavoro è tenuto a versare anche il Contributo di assistenza contrattuale (Codice F2) per l'accesso alle numerose prestazioni della Cas.sa ColfL'importo per il 2015, per i rapporto di lavoro a tempo determinato e indeterminato, indipendentemente da retribuzione e orario, è di € 0,03 (di cui € 0,01 carico del lavoratore) per ogni ora