ven12262014

Back News >> Carta di soggiorno, domande & risposte sul test di italiano

Carta di soggiorno, domande & risposte sul test di italiano

Cos’è, chi deve farlo, come prenotarsi ecc. I chiarimenti della Prefettura di Roma Roma – 3 febbraio 2011 – La prefettura di Roma ha pubblicato una serie di domande e risposte sul test di italiano previsto per chi chiede la carta di soggiorno. Eccole:

A cosa serve il test di lingua italiana?

Il test ha lo scopo di individuare il livello di conoscenza della lingua italiana dello straniero che intende richiedere il rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (la cosiddetta Carta di Soggiorno), come previsto dal Decreto del 4 giugno 2010 del Ministero dell’Interno.

Chi deve sostenere il test?

Il test deve essere sostenuto dallo straniero che :

1.    abbia compiuto i 14 anni di età;
2.    sia regolarmente soggiornante in Italia da almeno cinque anni;
3.    sia già titolare di un permesso di soggiorno in corso di validità;
4.    intenda richiedere un Permesso di Soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (la cosiddetta Carta di Soggiorno).

Quando si deve presentare la domanda per sostenere il test di italiano?


La domanda si può presentare sia contestualmente alla richiesta del rilascio del del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (la cosiddetta Carta di Soggiorno) che successivamente, sempre che si sia in possesso dei requisiti stabiliti dalla legge:
http://www.interno.it/mininterno/export/sites/default/it/sezioni/servizi/come_fare/immigrazione/021_Richiedere_il_permesso_di_soggiorno_CE_per_soggiornanti_di_lungo_periodo.html .

In cosa consiste il test di italiano?

Il test si basa sulla comprensione di brevi testi, frasi ed espressioni di uso frequente.

Come si sostiene il test?


-    Lo straniero presenta alla Prefettura territorialmente competente in base al proprio domicilio, la richiesta di partecipazione al test accedendo via web all’indirizzo http://testitaliano.interno.it;
-    la Prefettura provvede a convocare entro 60 (sessanta) giorni dalla richiesta, lo straniero per lo svolgimento del test di conoscenza della lingua italiana, attraverso una comunicazione visibile sul web all’indirizzo http://testitaliano.interno.it dove viene indicato il giorno, l'ora ed la sede in cui lo straniero si deve presentare;
-    lo straniero si deve presentare presso la sede indicata portando il permesso di soggiorno indicato al momento della domanda di prenotazione.

Come conoscere l’esito del test?


Lo straniero può visualizzare l’esito del test (Superato / Non Superato) accedendo via web all’indirizzo http://testitaliano.interno.it;
In caso di esito negativo (Non Superato), lo straniero può ripetere la prova effettuando un’altra richiesta per sostenere di nuovo il test.
In caso di assenza alla convocazione lo straniero deve ripresentare la domanda sempre via web (http://testitaliano.interno.it).
 

Si ottiene qualche certificato/attestazione?

No, superato il test non viene rilasciato alcun attestato.

Chi non deve fare il test:

Il test non deve essere effettuato dallo straniero che è in possesso di :

-    attestati o titoli che certifichino la conoscenza della lingua italiana ad un livello non inferiore al livello A2 del QCER;
-    titoli di studio o titoli professionali (diploma di scuola secondaria italiana di primo o secondo grado oppure certificati di frequenza relativi a corsi universitari, master o dottorati);
-    attestazione che lo straniero è entrato in Italia secondo quanto previsto dal Testo Unico e svolge una delle attività indicate nelle disposizioni del Testo Unico ai sensi dell’art. 27, comma 1, lettere a), c), d), e) e q).

E’ esente inoltre, lo straniero affetto da gravi limitazioni alla capacità di apprendimento linguistico derivanti dall'età, da patologie o handicap. In questo caso, al momento della richiesta del rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (la cosiddetta Carta di Soggiorno) si dovranno allegare le certificazioni rilasciate da struttura sanitaria pubblica.