Aung San Suu Kyi: 'Da immigrati illegali rischio violenza' - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Attualità
Naypyitaw (Birmania), 20 novembre 2017 - "Conflitti e instabilità nel mondo sono in parte dovuti all'immigrazione illegale che diffonde il terrorismo". Lo ha detto la leader della Birmania Aung San Suu Kyi accogliendo nella capitale ministri degli esteri asiatici ed europei, tra i quali l'alto rappresentante della politica estera europea Federica Mogherini.
Nel suo discorso la leader della Birmania non ha fatto esplicito riferimento alla crisi dei Rohingya ma molti in Birmania considerano i profughi della minoranza musulmana immigrati illegali e li accusano di atti terroristici. "L'immigrazione illegale diffonde terrorismo e violenza, conflitti sociali e persino la minaccia di una guerra nucleare", ha sottolineato Suu Kyi.