Bricolo (Lega Nord): "Controlliamo i matrimoni misti" - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia
12
Mer, Dicembre

Attualità
"In troppi pagano una persona per farsi sposare e ottenere così la cittadinanza"
ROMA, 22 ottobre 2008 - I matrimoni misti? Vanno controllati.

Lo pensa il presidente dei senatori della Lega Nord Federico Bricolo, cbe ha spiegato perché il suo partito voglia un giro di vite sulle unioni tra italiani e immigrati in un'intervista al settimanale 'A' in edicola questa mattina.

"Matrimoni misti? Prima controlliamo che si amino davvero - ha detto il leghista -. In troppi pagano una persona per farsi sposare e ottenere così la cittadinanza". E se Bricolo dovesse avere un colpo di fulmine per un'immigrata? Il politico risponde così: "A casa mia c'é un detto: Moglie e buoi dei paesi tuoi".

Federico Bricolo è intervenuto anche nella discussione sugli emendamenti della Lega Nord sulla sanità al disegno di legge sulla sicurezza.
"Le critiche ai nostri emendamenti sulla sanità sono fuori luogo e strumentali perché si basano su notizie non veritiere. E probabilmente chi li critica non li ha neppure letti e commenta notizie di giornali che non riportano esattamente come stanno le cose".

"La sanità in questo Paese - aggiunge Bricolo - sarà garantita a tutti anche a chi non ha un permesso di soggiorno. Il malato che non ha i documenti in regola sarà curato come ogni altro cittadino di questo Paese. L'unica differenza è che il suo nominativo sarà semplicemente segnalato agli uffici competenti".