Cittadinanza. Turco: "Tutti intorno a un tavolo per le seconde generazioni" - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Attualità

L'appello alle forze politiche: "Rinunciamo a singole proposte presentate finora. Anche il PDL sia protagonista"

 

L'appello alle forze politiche: "Rinunciamo a singole proposte presentate finora. Anche il PDL sia protagonista"

 


Roma, 20 dicembre 2011 - Tutte le forze politiche rinuncino alle singole proposte presentate finora, si seggano intorno a un tavolo e scrivano insieme una nuova legge sulla cittadinanza per le seconde generazioni.

È l'appello lanciato oggi da Livia Turco, presidente del Forum Immigrazione del Pd, intervenendo a Roma al convegno "Figli d'Italia. Italiani che devono chiedere permesso", organizzato da Stranieri in Italia, Libertiamo e Nuovi italiani del PD.

Turco chiede alle forze politiche di fare un passo indietro: "Noi che siamo qui abbiamo tutti una storia di leggi sulla cittadinaza, ma è il momento di fare un atto di umiltá. Io penso che nessuna delle proposte presentate finora possa costituire il punto di partenza".

"Chiediamo a tutte le forze politiche di fare un tavolo e scrivere insieme un articolo. Diciamo che chi nasce da genitori che sono qui regolarmente da 5 anni è italiano. E diventa italiano chi arriva qui da piccolo, ma conclude un ciclo scolastico".

"Siamo d'accordo nella sostanza - ha detto Turco - ma in politica conta anche la forma. Non dobbiamo badare alle nostre medaglie ma guardare alle modalità di costruzione di un percorso che consenta che anche un pezzo fondamentale della maggioranza di essere protagonista". Un invito evidentemente diretto al "convitato di pietra" dell'incontro di oggi, il Popolo delle Libertà.