Cori razzisti a Koulibaly, il sindaco Sala chiede scusa: 'Atto vergognoso' - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia
15
Ven, Febbraio

Attualità
Milano, 27 dicembre 2018 - Strascichi pesanti nel post partita tra Inter e Napoli. Non tanto per il risultato, quanto per i cori razzisti ai danni del difensore azzurro Koulibaly, senza dimenticare gli episodi di violenza avvenuti fuori dallo stadio, in cui ha perso la vita un tifoso. Dal sindaco di Milano Sala a De Magistris, sono diverse le reazioni all'ennesimo caso di razzismo nella serie A italiana.
Cori razzisti a Koulibaly: Sala chiede scusa
“Quei 'buu' a Koulibaly sono stati una vergogna. Un atto vergognoso nei confronti di un atleta serio come lui, che porta con fierezza il colore della sua pelle. E anche, pur in misura minore, nei confronti di tante persone che vanno allo stadio per tifare e per stare con gli amici". Il sindaco di Milano Giuseppe Sala interviene così con un post su Facebook sulla vicenda dei cori razzisti indirizzati al difensore del Napoli in occasione della sfida di campionato vinta ieri sera 1-0 dall'Inter contro la squadra di Ancelotti con l'espulsione del francese a 10' dalla fine. “Non mi piace, per mia natura, pensare a cosa devono fare gli altri per risolvere i problemi della società in cui viviamo. Preferisco sempre partire da cosa devo fare io -prosegue Sala-. E in questo caso farò una cosa molto semplice. Continuerò ad andare a vedere l'Inter, ma ai primi 'buu' farò un piccolo gesto, mi alzerò e me ne andrò. Lo farò per me, consapevole del fatto che a chi ulula contro un atleta nero non fregherà niente di me. Ma lo farò”.
De Magistris e il razzismo di Stato
"Poteva mai essere sospesa la partita Inter-Napoli in un Paese che vive sempre più di razzismo di Stato e che vede nel Governo un ministro dell'Interno che dovrebbe garantire la sicurezza negli stadi ma che cantava qualche anno fa cori razzisti contro i napoletani?". A chiederlo, in un tweet, è il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, commentando così quanto accaduto ieri sera a Milano durante Inter-Napoli, con i cori razzisti rivolti a Kalidou Koulibaly e la richiesta del Napoli di sospendere la partita.