Flussi: firmato il decreto 2008, 150mila ingressi - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Attualità
44600 quote ai Paesi riservatari, 105400 ai lavoratori domestici. Conferma online per i datori stranieri

4 dicembre 2008 - Il presidente del Consiglio ha firmato  il decreto flussi 2008 che dà il via libera a 150mila nuovi ingressi per lavoro subordinato non stagionale. Verranno tutti assegnati scorrendo le graduatorie delle domande presentate agli sportelli unici per l'immigrazione entro il 31 maggio 2008, non si possono quindi presentare nuove richieste.


In particolare, le quote riguardano:


* 44.600 lavoratori domestici o di altri settori produttivi, provenienti da Paesi che hanno sottoscritto o stanno per sottoscrivere specifici accordi di cooperazione in materia migratoria. Questi ingressi sono ripartiti così: albanesi 4.500; algerini 1.000; bangladesi 3.000; egiziani 8.000; filippini 5.000; ghanesi 1.000; marocchini 4.500; moldavi 6.500; nigeriani 1.500; pakistani 1.000; senegalesi 1.000; somali 100; srilankesi 3.500; tunisini 4.000; 

   
*  105.400 lavoratori domestici o di assistenza alla persona, provenienti da altri Paesi.


È stato confermato anche il filtro per i datori di lavoro stranieri. Verranno infatti accettate solo  le domande presentate da quanti, alla data di pubblicazione del decreto, hanno già o hanno chiesto un "permesso per soggiornanti di lungo periodo” (la nuova “carta di soggiorno”). I datori stranieri avranno venti giorni a partire dal 15 dicembre per confermare online sul sito www.interno.it di avere questo requisito e di essere ancora intenzionati a portare a termine l’assunzione.


Ecco il testo del decreto flussi 2008

Elvio Pasca