Il bando di Trump non ferma italiani ed europei con doppia cittadinanza - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia
19
Mar, Giugno

Attualità

Possono ancora andare negli Usa anche se l’altra cittadinanza è di uno dei sette Paesi per i quali sono scattare le restrizioni. Il chiarimento delle autorità americane

 

Roma – 1 febbraio 2017 – Italiani ed europei che hanno anche la cittadinanza irachena, iraniana, siriana, sudanese, yemenita, somala o libica possono continuare ad andare negli Usa. Lo stop decretato da Donald Trump agli ingressi dei cittadini di quei sette paesi a maggioranza musulmana non li riguarda. 

Dopo giorni di incertezza, la conferma è arrivata ieri dall’amministrazione americana.  

"Telefonata utile e costruttiva con il segretario della Sicurezza interna Usa John F Kelly. Lieto che la questione dei cittadini Ue con doppia nazionalita' sia stata risolta. Incontrero' presto Kelly" ha twittato ieri il commissario europeo all’immigrazione Dimitris Avramopoulos.

Intanto, sul sito ufficiale del servizio visti degli Usa, veniva pubblicato questo comunicato:

“I cittadini con doppia nazionalità con un passaporto valido rilasciato da qualunque Paese senza restrizioni secondo l’ordine esecutivo [del presidente Trump ndr] possono prenotare appuntamentie chiedere visti. Le ambasciate e i consolati americani esamineranno le domande e rilasceranno i visti ai richiedenti diversamente eleggibili che fanno domanda con un passaporto di un Paese senza restrizioni, anche se hanno la doppia nazionalità di un Paese con restrizioni”. 

“Quelli che saranno idonei per il visto – concludono le autorità statunitensi – avranno il permesso di viaggiare e di chiedere l’ammissione negli Usa”.