L’Unione Africana contro Salvini: 'Ritiri le sue dichiarazioni offensive sugli schiavi' - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia
23
Mar, Ottobre

Attualità
Roma, 20 settembre 2018 - La Commissione dell’Unione Africana si è detta oggi “allarmata” per le osservazioni del ministro dell’Interno italiano Matteo Salvini sugli “schiavi” africani ed ha chiesto che il leader della Lega “ritiri le sue dichiarazioni offensive”. “In Italia, sentiamo il bisogno di aiutare i nostri figli ad avere più figli, e non ad avere nuovi schiavi per sostituire i bambini che non facciamo”, aveva detto Salvini durante un summit a Vienna. “La Commissione dell’Unione africana è sconvolta per i commenti di Salvini nel corso di una recente conferenza a Vienna, in cui ha paragonato i migranti africani con gli schiavi”, ha affermato la Commissione dell’Ua in un comunicato. “Nell’interesse di un impegno costruttivo nel dibattito sulla migrazione tra i due continenti, l’Unione africana chiede che Salvini ritiri le sue dichiarazioni offensive”, ha aggiunto la Commissione. “È noto che la migrazione dall’Italia negli ultimi due secoli è stata il caso più importante di migrazione nella storia moderna dell’Europa”, ha aggiunto l’Ua. “L’attuale ‘crisi migratoria’ in Europa offre un’opportunità per l’Africa e l’Europa di avviare un dialogo non solo sulle questioni migratorie, ma anche più in generale sulla cooperazione allo sviluppo tra i due continenti”, ha concluso la stessa fonte.