"Khalid for President!", la storia di Chaouki diventa un film - Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia - Stranieri in Italia

Attualità

Un documentario dedicato al neodeputato: “La mia è la storia di tanti giovani impegnati a far crescere l’Italia”. Il regista Benedetti: “Nessuno può prevedere il futuro, ma sarebbe sbagliato non accorgersi del presente”


Roma - 29 aprile 2013 – Il percorso personale e politico di Khalid Chaouki, deputato italiano di seconda generazione, è diventato un film.

Stamattina, presso la sede del Partito Democratico a Roma, è stato presentato in anteprima “Khalid for President!”, documentario scritto e diretto da Arrigo Benedetti per BABEL. Andrà in onda in prima visione sabato 4 maggio alle 21 sul canale 141 di Sky.

Il neo deputato ha raccontato alle telecamere senza reticenze la sua vita politica, la famiglia e il suo rapporto con l’Islam, svelando quanto sia difficile per un “Nuovo Italiano” essere considerato semplicemente italiano. Attraverso i racconti dei colleghi, degli amici e della famiglia, il documentario si pone l’obiettivo di svelare i sogni di un giovane ragazzo di origine marocchina che si sente italiano da sempre.

“L’idea di girare questo documentario è nato durante l’intervista che abbiamo fatto a Khalid – ricorda Benedetti  - in occasione della conferenza stampa delle presentazione dei candidati “nuovi italiani” del PD. Da lì lo abbiamo accompagnato durante la sua campagna elettorale fino all’elezione a febbraio: Lampedusa, Caserta, la sua città Reggio Emilia e Bruxelles, dove attualmente vive parte della sua famiglia”.

“Abbiamo seguito un nuovo italiano che vota, un nuovo italiano votato, in cui abbiamo documentato una parte d’Italia che è passata dalla necessità di integrarsi a quella di partecipare. Nessuno può prevedere il futuro – sottolinea Benedetti -  ma sarebbe sbagliato non accorgersi del presente”.

 “Il documentario – spiega Chaouki - descrive un percorso in itinere e la mia esperienza è stata scelta come caso di successo, ma è anche la storia di tanti ragazzi e ragazze che quotidianamente sono impegnati a migliorare e a fare crescere il nostro Paese. Ragazzi che si affacciano alla politica per rappresentare l’identità italiana, un’ identità multietnica”.

Il neodeputato coglie l’occasione per rivolgere un messaggio a tutti i giovani: “Prendete in mano il vostro, futuro con il coraggio di guardare alla realtà”. “Modificare la legge sulla cittadinanza – promette Chaouki - sarà sicuramente una delle battaglie per cui mi spenderò convintamente in Parlamento. La scelta di Cécile Kyenge, come Ministro dell'Integrazione mi fa solo ben sperare. Anche se gli ostacoli sono ancora moltissimi, credo siamo sulla buona strada. Quella di un’Italia più equa, più giusta e ovviamente più inclusiva”.

Samia Oursana
 

" />" type="application/x-shockwave-flash" width="420">

embed video plugin powered by Union Development